7 settembre: quattro anni fa la nostra grande ROMWEG

Date evento: 
Lunedì, Settembre 7, 2020 - 10:00

 

07.09.2016:  quattro anni fa ha preso avvio da Coira il nostro cammino lungo la Via Francigena Renana.
L’occasione è stata quella del ventesimo anno dalla fondazione della Iubilantes https://www.iubilantes.it/ un anno dalla fine dell’esperienza bella ed entusiasmante fatta per realizzare il progetto “I Cammini della Regina” con copofila il Politecnico di Milano sede di Como http://www.viaregina.eu/
Abbiamo precorso più di 250 km a piedi da Coira (dove passa il cammino di Santiago https://www.schweizmobil.ch/it/svizzera-a-piedi/percorsi/etappe-01328.html) fino al guado del Po a Corte Sant’Andrea - LO https://www.viefrancigene.org/it/resource/accomodation/3747/
il nostro diario è stato pubblicato sul sito del TCI https://www.touringclub.it/notizie-di-viaggio/in-cammino-sulla-francigena-renana
Nella continuità del cammino ma tenendo conto dei tempi che avevamo a disposizione abbiamo diviso il cammino in due trance.
1. da Coira - Cantone Grigioni in Svizzera all’abazia dell’Acquafredda a Lenno-Tremezzina (CO) sulla sponda occidentale del nostro lago.
Abbiamo camminato fino a Splugen su vari sentieri tra cui il 6 ed il 50 percorrendo la via Mala, quindi la via Spluga fino a Chiavenna, poi la via Francisca, quindi la via Regina con alcuni tratti della greenway di Tremezzina.
2. Abbiamo ripreso a camminare da Seveso lungo il cammino di San Pietro che, percorrendo l’antica via Comasinella, attraversando i parchi delle ville delle delizie della Brianza milanese ci ha portato alla basilica di Sant’Eustorgio in centro a Milano da dove parte il Cammino dei Monaci fino a Corte Sant’Andrea.
Il cammino lungo la via Francigena Renana che connette fra di loro diversi cammini esistenti mettendoli a “sistema” senza sovrapporsi a loro ma valorizzandoli mantenendone l’identità storico-culturale senza superfetazioni di altro si è concluso il 24.09.2016 a Soprarivo di Calendasco (PC) sulla sponda emiliana del Po dove abbiamo incontrato il vescovo di Piacenza-Bobbio ed amici di altre associazioni.
Trovi alcune foto QUI
 
E ora? il progetto e il cammino continuano.....